disinfestazione-blatte

La diffusione delle blatte

Combattere la diffusione delle blatte con la disinfestazione è un problema che riguarda tutti, in quanto questi insetti sono portatori di diversi microrganismi che per l’uomo risultano patogeni, tra cui gli Stafilococchi e la Salmonella.

Nei luoghi particolarmente infestati possono risultare nocive o allergiche sia le feci, sia le sostanze che le blatte diffondono nell’aria. Le due specie più diffuse nel territorio italiano sono la Blatta orientalis e la Periplaneta americana. La specie orientalis è rappresentata dal comune scarafaggio di colore nero e privo di ali, mentre quella americana si differenzia dalla prima per il colore marroncino, per l’abilità di volare lungo brevi tratti e spostarsi sul terreno con grande rapidità. L’ambiente chiave per queste due specie di insetto sono i condotti fognari, un luogo in cui si riparano e sopravvivono durante la stagione invernale.

disinfestazione-blatte
Le diverse fasi di una disinfestazione dalle blatte

La prevenzione

Un primo imprescindibile passo per debellare la diffusione delle blatte è un sistema preventivo finalizzato ad evitare che questi insetti occupino le principali vie di accesso ad una struttura abitativa. In particolare, le vie di transito maggiormente coinvolte sono quelle degli impianti di servizio, ovvero condutture e canalette per elettricità, riscaldamento e scarico delle acque, sia nere che bianche.

Per via della notevole sottigliezza, il corpo dell’insetto è in grado oltrepassare strettissime insenature e persino tubature sommerse, perciò isolare tali vie risulta difficoltoso. Prima di procedere con una disinfestazione blatte di tipo chimico si procede sempre con l’individuazione di questi punti critici, per valutare innanzitutto i fattori che hanno portato all’infestazione. Tra i comportamenti utili a prevenire il fenomeno figurano in primis la costante ispezione dei luoghi che contengono cibi e l’accurata pulizia di bagni e cucine.

La disinfestazione

Tutti i trattamenti di disinfestazione dalle blatte, o bonifica, vengono eseguiti valutando coscientemente i composti chimici impiegati, in relazione all’ambiente e a coloro che lo frequentano. Nello specifico, i biocidi utilizzati al termine dell’operazione non andranno a costituire una fonte di pericolo, a livello di residui, per le specie organiche non interessate. Un esempio lampante riguarda le attrezzature per la cottura o l’immagazzinamento dei cibi o i luoghi frequentati anche da bambini, come le aree di soggiorno. I macchinari utilizzati, perciò, come il nebulizzatore elettrico, consentono di controllare appieno il getto dell’insetticida e, in aggiunta, i locali trattati saranno preventivamente liberati da oggetti superflui, in genere alimenti, indumenti o stoviglie.

La procedura, inoltre, non si basa su schemi ordinati, ma alcuni interventi si eseguono in breve tempo. Innanzitutto vengono trattate le vie di transito con biocidi attivi per un lungo periodo di tempo, per poi completare l’azione orientandosi su scarichi e raccordi fognari.

Nell’immediato, si procede poi con il trattamento degli anfratti, ovvero quegli interstizi che offrono riparo agli insetti e in cui solitamente vengono depositate le uova. In questo caso i biocidi selezionati hanno un effetto snidante e causano la fuga delle blatte, che inevitabilmente entreranno in contatto con le vie di fuga precedentemente trattate. Una terza fase, slegata in termini di tempo dalle precedenti, prevede l’utilizzo di esche alimentari e biocidi persistenti.

L’efficacia di tale metodo dipende dall’abilità dell’operatore e il successo, nel caso di un infestazione notevole, è garantito in luoghi preventivamente disinfestati secondo le modalità descritte precedentemente.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

clear formSubmit